1° Principio

1° PRINCIPIO

 

 

"Rispetta gli altri

con amore!"

(1° princìpio della Comunità in Dialogo)

 

  

  "Quando le persone vivono insieme come noi, ma senza specificare il loro scopo o interesse, presto sorgeranno dei conflitti.

Nasceranno delle tensioni perché ci si aspetta cose diverse che non sono uguali alle aspettative dei singoli.

Non si tratta semplicemente di stare insieme come altre volte in piazza. è importante che si sappia “COSA FARE INSIEME” e cosa si “VUOLE ESSERE INSIEME”: questo facciamo in Comunità!



Una Comunità è tale quando

il cuore di ogni membro si apre all’altro

senza escluderne nessuno.

 
Non parliamo di una squadra di lavoro, ma di un luogo dove ci viene data l’opportunità di oltrepassare e vincere l’egocentrismo, alla luce dell’amore vero per chi mi è accanto.

L’amore che noi viviamo, fin dai primi giorni in Comunità, non è sentimentalismo, ma lo sperimentiamo come “FORMA DI ATTENZIONE” all’altro, sforzandoci di CAPIRLO NEI SUOI BISOGNI PIU' PROFONDI.

Amarlo è essere felici che l’altro esiste,

che è li insieme a te,

si è tristi invece quando non c’è,

è sentirsi UNITI NEL BISOGNO DI ESSERE SE STESSI!




L’AMORE è la FORZA E IL MISTERO CHE MUOVE TUTTA LA NOSTRA VITA;

 

è posto in ogni angolo del nostro essere,

soprattutto quando affiorano paure, dubbi, timori, gelosie, invidie, difese.



E' molto facile amare qualcuno che ci piace, che ha le nostre stesse idee, ma la Comunità è tale quando ognuno fa lo sforzo di accogliere e amare qualcuno come egli è!



Solo consegnandoti all’altro per primo, con i tuoi dubbi e perplessità, riuscirai ad amare in primo luogo “TE”, per poi espandere il tuo amore all’altro che RICONOSCENDO IL GRIDO DELLA TUA FERITA, imparerà a rispettarti amandoti!"