5 X MILLE

COS'E' il 5 X MILLE

Il 5 per mille è la misura fiscale introdotta nel 2006 a sostegno di Onlus, volontariato e ricerca. Da subito il 5xmille ha riscosso un’adesione sorprendente da parte dei contribuenti che hanno la possibilità di destinare il 5xmille dell’Irpef (cioè lo 0,5% delle imposte sul reddito delle persone fisiche) quale contributo di solidarietà ad una organizzazione non profit. Questa decisione è stata assunta dal governo italiano con il DPCM del 20 gennaio 2006 pubblicato sulla gazzetta ufficiale n.22 del 27 gennaio 2006 per favorire il sostegno degli enti di utilità sociale.

SE SOTTOSCRIVO il 5 X MILLE PAGO PIU' TASSE?

No, assegnare il 5 per mille alla “Comunità in Dialogo Onlus” non costa nulla! Pagherai l’imposta Irpef dovuta e niente più, è il Governo che destina una parte dell’imposta dovuta dal contribuente (il 5xmille appunto) per scopi di solidarietà.

COSA DEVO FARE per DESTINARE il 5 X MILLE?

Basta porre la propria firma nell’apposito riquadri che si trova nel modello di dichiarazione dei redditi e riportare il codice fiscale dell’ente che si vuole sostenere. Per sostenere l’associazione la Comunità in Dialogo basta inserire la propria firma nella casella destinata alle O.N.L.U.S.: “Organizzazioni non Lucrative di Utilità Sociale” e trascrivere il codice fiscale della nostra Associazione: 92009470607

POSSO DESTINARLO A DUE ENTI?

No, si può fare solo una scelta e destinare il 5 per mille a un solo ente di solidarietà.

SE SCELGO il 5 X MILLE POSSO FARE ANCHE L'8 X MILLE?

Sì, la scelta del 5 per mille si aggiunge all’8 per mille. Si possono perciò fare ambedue le scelte senza che il contribuente abbia un aggravio di imposte.