CHI SIAMO

La Comunità in Dialogo è “un insieme di persone che lottano per essere se stesse, per riconquistare quella dignità che fa grande l’uomo, ogni uomo, qualunque sia la sua storia, qualsiasi siano le sue ferite”.

Perché “ogni uomo ha le sue ferite, e ciascuno è ferito lì dove non è stato amato”. (p. Matteo)

È un’esperienza di vita intensa che consente ad ognuno di ritrovare la parte migliore di sé: quella che ci fa più onesti, più sinceri, più autentici, più liberi.

 

Clicca qui per sapere   CHI SIAMO   A CHI CI RIVOLGIAMO   PERCHE' "IN DIALOGO"?   I NOSTRI CENTRI

 

Padre MATTEO TAGLIAFERRI

Fondatore della Comunità in Dialogo

"...l’Amore è il mistero della vita, è vita esso stesso. Lo si riconosce lì dove si vive il “senso di gratuità”, nell’uguaglianza tra gli uomini, dove amore è sperare e lottare, è essere umili e soffrire, è credere sempre nelle possibilità positive dell’altro, nonostante le apparenze contrarie…!..."

 

Clicca qui per ascoltare Chi è padre Matteo

Clicca qui per leggere la prima lettera che p.Matteo ha scritto ai giovani della Ctà

Scegli invece i princìpi per capire meglio lo "spirito" che ci unisce in questo cammino

Ultima news: IN DIALOGO al PARLAMENTO EUROPEO

28 Giugno 2017

Il Presidente del Parlamento Europeo, l’Onorevole Antonio Tajani ha voluto festeggiare all’interno del Parlamento i 400 anni della nascita della Famiglia Vincenziana: presenti con il padre Generale, padre Tomaz Mavric, i vertici della famiglia Vincenziana di tutto il mondo e padre Matteo Tagliaferri insieme a 9 giovani della Comunità in Dialogo. Così si è espresso l'Onorevole Tajani: "caro padre Matteo, grazie al lavoro di un vincenziano come te, centinaia e centinaia di ragazzi escono dalla sudditanza dell’alcool e delle sostanze e riacquistano la loro libertà e la loro dignità. Tornano a riscoprire grazie al percorso umano quanto ancora possano essere utili alla società, quanto possono dare ancora agli altri. Questo è un merito certamente tuo caro padre Matteo ma anche della cultura e della formazione vincenziana: essere dalla parte degli ultimi, perché essere gli ultimi e dimenticati da tutti non significa essere inutili alla società. Anche chi è ultimo può aiutare gli altri, anche all’ultimo deve essere data la possibilità di poter diventare primo. Non si è primi soltanto se si ha un successo politico economico, si è primi se si è capaci di aiutare gli altri!"

Clicca qui per leggere la news 

VIDEO

16 Maggio 2017:Il nostro Centro in ARGENTINA perchè al centro c'è LA PERSONA! 

4 di noi da 15 Maggio sono partiti in Argentina, a Bariloche, per preparare il Centro della Comunità in Dialogo che permetterà a tanti giovani in difficoltà e alla società intera di toccar con mano che si può rivivere, mettendo al CENTRO la PERSONA in tutta la sua interezza!

 

Guarda i video della Comunità in Dialogo! Clicca qui per vedere quelli sulla Comunità, quelli fatti dalla Comunità e quelli fatti da trasmissioni televisive

NOI "SVEGLIARINI"!: RIFLESSIONI

Qui sono riportate alcune testimonianze e riflessioni di padre Matteo, degli operatoridei giovani e di amici; in esse c'è il racconto di un vissuto fatto di disagi e di sofferenze; ma soprattutto trapela la testimonianza forte di un'esperienza profondamente intensa e trasformatrice come quella che si fa nella Comunità in Dialogo.

Sono espressioni diverse ma unite in uno stesso sentimento di stupore per la scoperta della possibilità di amare aldilà delle ferite dell'anima per aprirsi a qualcosa di più grande che ci trascende e ridona senso e valore alla nostra esistenza.